Mortandela affumicata

Il salume più tradizionale della Val di Non viene oggi preparato solo con i tagli nobili del maiale -spalla, pancetta, coppa e omento- e si distingue per morbidezza e sapore generoso. Dopo aver “mondato” accuratamente le frazioni muscolari, questo salume si ottiene procedendo alla macinatura della carne e alla sua lavorazione, fino ad ottenere un amalgama con l’aggiunta di una serie di ingredienti più vari (sale, pepe nero macinato, aglio ed altre spezie); con l’impasto così ottenuto si formano manualmente delle polpette, che verranno disposte in appositi retini di maiale. Le polpette, di forma sferica irregolare leggermente schiacciata, di color marrone, saranno prima affumicate, utilizzando legno di faggio, pioppo o ginepro, e poi stagionate per almeno tre settimane. Ottima come antipasto, insieme a formaggi e salumi non troppo maturi.

condividi
Il ricettario Qualità Trentino
scopri
unchecked checked