INFUSO DELL'AMICIZIA

Spesso sottovalutate dal grande mercato moderno, le erbe officinali nascono spontaneamente in montagna, dove vengono raccolte in estate, essiccate e poi usate in inverno: una tradizione che si tramanda tra le famiglie contadine, ma che coinvolge ogni giorno un numero maggiore di interessati. Le erbe erano conosciute dai farmacisti per le loro proprietà medicinali, così come anche i fiori, la maggioranza dei quali si possono mangiare. Erbe e fiori sono la base per infusi e sciroppi. Devono essere raccolte attentamente e rispettando i ritmi della natura.
INGREDIENTI
  • 40% di melissa
  • 25% di foglie di lampone
  • 15% di fiori di sambuco
  • 15% di fiori di tiglio
  • 5% di fiordaliso
Preparazione
Ogni erba o fiore ha diverse proprietà: per non perdere le buone qualità, non vanno lavati (per questo la migliore indicazione è che siano biologici) e devono essere essiccati lontano dal sole, in un posto aerato e asciutto. Possono essere raccolti in piccoli mazzi e inseriti in un sacchetto di carta forato, poi appesi; in seguito occorre mondare le erbe, togliendo le foglie dagli steli. I fiori, invece, possono anche essere essiccati nel forno a massimo 50°C per una notte. 

Le proporzioni delle miscele di erbe e fiori variano notevolmente a seconda del prodotto che si vuole ottenere. Per esempio, per una buona tisana della buonanotte, occorre sceglierne solo alcune (vedi ricetta), spezzettarle e metterle in un contenitore e mescolare tutto con le mani in modo che si mischino bene. La miscela poi si può conservare in sacchettini di carta i quali, se messi per 3 giorni nel congelatore, si possono conservare fino a 2 anni.


SUGGERIMENTI IN CUCINA

Le miscele di erbe e fiori sono solitamente impiegate per fare delle ottime tisane: l’acqua deve essere appena bollente e i tempi di infusione non devono i 5-10 minuti. Le miscele possono altresì essere utilizzate come ingrediente nei dolci, ad esempio nei biscotti. Impastare farina (200 g), burro (100g), 1 uovo e 1 tuorlo, zucchero di canna (100g) e lievito (½ busta), zucchero vanigliato a piacere e petali di calendula e fiordaliso (20 g). Dopo 1 ora di riposo, stendere la pasta (spessore circa mezzo cm) e tagliare la sfoglia con le forme desiderate. Cuocete a 180°C in forno ventilato per 10 min: otterrete ca. 40 biscottini per l’ora del tè!
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI
BRULE' DI MELE
LEGGI LA RICETTA
BEVENDA DETOX CON SUCCO DI MELA
LEGGI LA RICETTA
SMOOTHIE ALLA MELA CON CANNELLA E MUSLI
LEGGI LA RICETTA
unchecked checked