GNOCCO DI PANE ED ORTICHE SU CREMA DI AFFOGATO DI SABBIONARA E SPECK CROCCANTE

"Guai a buttare il pane raffermo!" esclamavano mamme e nonne; oggi il pane non si prepara più in casa e si compra invece tutti i giorni dal fornaio sotto casa, scegliendo tra mille tipi e forme, sempre fresco e fragrante che così viene voglia di comprarne a chili e spesso, infatti, se ne compra troppo! Quello in eccesso poi resta lì a seccare tristemente nel sacchetto di carta, in attesa d’essere malamente buttato via, perciò cosa c’è di meglio che riutilizzarlo per preparare una ricetta genuina?
In questa ricetta vogliamo proporvi una fonduta di Affogato di Sabbionara, formaggio che nasce nella bassa Vallagarina e che ha la particolarità di essere completamente immerso nel vino Enantio per 20 giorni. Ne assorbe così oltre al sapore anche una particolarissima colorazione violacea.
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
  • 200 gr di pane raffermo
  • 100 gr di cime di ortica fresca
  • 50 gr di Trentingrana grattugiato
  • 3 uova
  • 1 bicchiere latte Alta Qualità
  • 2 cucchiai di farina bianca
  • sale 
Per la salsa
  • ½ litro di latte Alta Qualità
  • 50 gr di farina bianca
  • 30 gr di burro
  • 200 gr di Affogato di Sabbionara
  • 200 gr di Speck Qualità Trentino tagliato a fette
Preparazione
Tagliare il pane a piccoli pezzi e mettere in una ciotola capiente. Versare il latte e lasciare riposare per circa 1/2 ora e mescolare ogni tanto.
Sbollentare per 1 minuto le ortiche in acqua leggermente salata. Scolare le ortiche, eliminare l'acqua in eccesso strizzandole, lasciarle raffreddare e poi tritarle grossolanamente con un coltello.
Uniamo al nostro pane le uova e mescoliamo bene, aggiungiamo quindi il formaggio grattugiato, le ortiche, e poco alla volta la farina bianca mescolando per bene.


Preparazione degli gnocchi
Prendere il pane ammorbidito dal latte e aggiungere le ortiche tritate, il Trentingrana, le uova e la farina bianca.

Fare delle piccole palline con le mani, oppure, utilizzando due cucchiai da cucina delle quenelle. Verificare la consistenza e la sapidità dell’impasto: cuocere per due minuti (dal momento in cui lo gnocco viene a galla). Se troppo morbido aggiungere ancora un po' di poca farina all'impasto o, in caso contrario, inumidire con del latte.

Preparazione della
fonduta
Sciogliere a fuoco lento il burro Fieno, spegnere il fuoco e aggiungere un po' alla volta la farina mescolando bene.


Aggiungere il latte Qualità Trentino e con una frusta mescolare per non creare grumi. Quindi aggiungere l’Affogato di Sabbionara tagliato a piccoli cubetti.

Cuocere a “bagnomaria” fino a quando la salsa non avrà raggiunto la giusta consistenza.

Preparazione dello Speck croccante
Tagliare lo Speck Qualità Trentino a striscioline, distribuirlo sulla teglia ricoperta da “carta forno” e in forno preriscaldato a 200° C. farlo gratinare per pochi minuti.

Mettere a cuocere gli gnocchi.

Impiattamento 
Nel piatto di servizio adagiare la fonduta sulla quale posizionare gli gnocchi. Aggiungere ancora un po' di fonduta e decorare con lo Speck croccante. 


ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI
RISOTTO ALLE MELE, SPECK E FORMAGGIO
LEGGI LA RICETTA
CANEDERLI ALLA NONESA
LEGGI LA RICETTA
LA MOSA
LEGGI LA RICETTA
unchecked checked